Picarè firma con Best Indie Italia

Pier Luigi Picarelli nasce a Gragnano (NA), ma cresce a Portici (NA), il 5 febbraio del 1993 da una famiglia di umili origini che lo educa secondo principi di umiltà e sacrificio.

Secondo di tre figli, sin dai primi anni di vita mostra una propensione per la musica e per l’arte in tutte le sue forme. Dai primissimi anni di vita ascolta musica, dipinge e replica spettacoli teatrali, filmandosi con la sua videocamera, per intrattenere la sua famiglia.

Inizia a muovere i suoi primi passi nel mondo della musica con una tastiera Casio regalatagli per caso e quasi per gioco per avvicinarsi poi a quello che, di lì a poco, sarebbe diventato il suo migliore amico: il pianoforte, strumento grazie al quale scopre la sua innata capacità di suonare ad orecchio.

Consegue il diploma di perito informatico; è da sempre attratto da ciò che implica creatività, come la fotografia e la grafica. Attualmente è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Napoli “Luigi Vanvitelli”.

La sua personalità è fortemente improntata alla fantasia, alla creatività, all’immaginazione spinta che si esprime nella musica; in definitiva uno spirito sognatore, visionario ed anarchico, critico ed insofferente alle costrizioni.

Estimatore di musica classica, gruppi internazionali quali the BeatlesQueen e tutta la musica in generale, scopre la sua attitudine per la canzone nel Settembre 2008 quando prende parte ad un percorso di laboratorio teatrale presso il Centro Teatro Spazio di San Giorgio a Cremano (Na).

L’obbligo indotto dalla scuola di teatro a partecipare alle lezioni di canto fa emergere la sua predisposizione e la sua passione per lo stesso che poi si trasformerà in cantautorato;

è già dall’età di undici anni che sente forte dentro di sé il bisogno di scrivere, di mettere su foglio le sue emozioni.

Nel 2021, nel bel mezzo della pandemia di Covid-19, viene notato dalla casa discografica Zeus Record, in particolare da Ciro Barrucci che crede in lui e con il quale inizia un progetto musicale. Da questo incontro si palesa l’occasione di incidere il suo primo album “Incurabili Romantici”, raccolta di canzoni inedite con l’aggiunta di una cover, completamente arrangiate dal chitarrista napoletano Daniele Pirozzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.